LO SVE: LA MIA AVVENTURA

 

Roberto Ognibene

 

Il 5 Marzo 2013 ho avuto l’occasione di partire per Spalato (Croazia) per svolgere il mio Servizio Volontario Europeo (SVE); tutto questo grazie all’Associazione Culturale Strauss di Mussomeli (CL) che, con il progetto “EVS: Let’s Do It”, mi ha dato l’opportunità di vivere un’esperienza arricchente e formativa.

Ho svolto il mio servizio di volontario per 6 mesi presso l’Organizzazione Non Governativa “HELP-Udruga za pomoć mladima”, sotto la supervisione della vice direttrice Nevenka Mardesic e della mia tutor Anita Ticinovic. In questi sei mesi ho svolto il ruolo d’insegnante in un corso d’italiano aperto a tutti e ho anche prestato servizio in un ufficio dove aiutavamo le persone a prevenire l’AIDS. L’accoglienza presso la struttura è stata meravigliosa e mi ha consentito di integrarmi da subito nella vita dell’organizzazione. Man mano che passavano i mesi, mi sono integrato sempre meglio all’interno della comunità croata, sino a sentirmi veramente parte di questa meravigliosa popolazione.

 

Questa esperienza mi ha dato l’opportunità di conoscere tante persone provenienti da diversi paesi europei e con mille storie da raccontare; si è creato un bel feeling con tutto lo staff dell’associazione e con gli altri volontari. Partire e mettermi alla prova, trovarmi in un ambiente sociale e culturale completamente diverso dal nostro mi ha fatto tirare fuori il meglio di me consentendomi di maturare. Lo SVE è stato stimolante, e mi ha mostrato lati del mio carattere che non pensavo potessero appartenermi. Ho avuto la possibilità di guadagnare e ampliare le mie capacità come persona.

 

Lo SVE mi ha messo di fronte anche a situazioni difficili da gestire, ma la voglia di mettermi in gioco e di apprendere mi ha permesso di affrontarle al meglio.

 

Tutto questo mi ha aiutato a prendere una decisione importante: quella di andare via dall’Italia per costruirmi un futuro. Da quasi tre anni vivo e lavoro a Sofia, in Bulgaria; il Servizio Volontario Europeo a cui ho partecipato mi ha aiutato tantissimo ad ambientarmi ed integrarmi quasi subito nella capitale bulgara.

 

Per cui consiglio vivamente a tutti i giovani di provare questa esperienze tramite uno SVE: sicuramente ritornerete con qualcosa che vi porterete nel cuore per tutto il resto della vita.