Posso affermare con certezza che partire per il volontariato europeo è stata l’esperienza più bella della mia vita e una grandissima opportunità per la mia crescita personale. Grazie a questa, ho avuto la grande fortuna di apprendere una nuova lingua (sono partita con nessuna conoscenza e ora riesco a comprendere e conversare tranquillamente) ma anche l’opportunità di conoscere nuove persone provenienti da tutta Europa e non solo e instaurare nuove amicizie. Inoltre ho avuto la possibilità di imparare ogni giorno qualcosa di nuovo e stimolante e  non meno importante conoscere nuove culture.  Quando dico conoscere nuove culture non mi riferisco solo a quella del paese di accoglienza, ma si ha l’opportunità di conoscere tanti ragazzi e ragazze di altri paesi europei con le loro storie e così conoscere le loro tradizioni.  In questi dieci mesi ho incontrato una seconda famiglia, fatta di persone speciali che porterò per sempre nel mio cuore. Mi hanno insegnato tanto, mi hanno aiutato a crescere a ad avere maggior fiducia in me, mi hanno trasmesso energia e a la voglia di superarmi ogni giorno. La bellezza del volontariato è partire credendo di dare un contributo senza immaginare di tornare trasformato completamente. Lo rifarei? Sicuro! Per questo consiglio a tutti voi di partire e inseguire i vostri sogni, e provateci, provateci fino a quando non avrete il biglietto per partire! Un consiglio, oltre alla mente aprite anche i cuori e seminate piccole parti di voi.

Francesca