Training Course in Polonia su primo soccorso e gestione delle emergenze: il racconto di Barbara

Dal 18 al 24 novembre 2018, ho preso parte al training course “Youth On Board” che si è svolto a Polanica Zdroj, in Polonia. Durante il training, organizzato dall’associazione EFM – Europejskie Forum Mlodziezy Stowarzyszenie, ho avuto modo di incontrare e di confrontarmi con partecipanti da Paesi europei ed extraeuropei: Polonia, Italia, Gran Bretagna, Portogallo, Malta, Spagna, Grecia, Ungheria, Macedonia, Turchia, Armenia, Georgia, Azerbaijan, Moldavia, Ucraina e Cipro. Tutti i partecipanti erano youth worker o comunque persone che lavorano con i giovani per questioni professionali o nell’ambito di attività di volontariato.

L’obiettivo principale del training ha riguardato la gestione della sicurezza e la prevenzione dei rischi in ogni fase della gestione di progetti nazionali o europei per i quali sia prevista la partecipazione di giovani. É stata una settimana intensa e molto utile. Abbiamo acquisito alcune abilità di base utili per il primo soccorso (procedure, terminologie e vocabolario connesso al primo soccorso) e per la gestione dello stress nelle situazioni di emergenza. Siamo stati stimolati a riflettere su come ridurre i rischi e gestire le situazione di crisi o di pericolo per garantire la sicurezza dei partecipanti, lavorando in piccoli gruppi e confrontandoci su esempi concreti ed esperienze realmente capitate ad alcuni partecipanti.
Nel corso del training ci hanno illustrato alcuni strumenti utili per la preventiva valutazione del rischio. Per esempio, il mio gruppo ha simulato l’analisi dei rischi utilizzando lo strumento “risk matrix”, che aiuta a definire il livello di rischio prendendo in considerazione da un lato quanto è probabile un determinato rischio, dall’altro quanto gravi potrebbero essere le conseguenze. Questo è uno strumento semplice ma molto efficace per evidenziare i rischi e adottare le opportune misure. Abbiamo infatti imparato che per quanto si cerchi di ridurre i rischi, una loro completa eliminazione non sarà mai possibile, per questo è molto importante capire come gestire una situazione di crisi e durante il training abbiamo elaborato piani di gestione delle crisi simulando situazioni concrete. Un altro genere di rischi analizzati è quello relativo alla corretta gestione dei dati personali dei partecipanti, alla luce del recente GDPR (European Union General Data Protection Regulation).
Questo training ha aiutato me e la mia organizzazione a capire come elaborare una piano per la gestione della sicurezza e la prevenzione dei rischi adattandolo al contesto specifico. Inoltre questi progetti sono importanti per trovare nuovi partner europei con i quali poter sviluppare nuovi progetti e mettere la conoscenza di tutti a disposizione degli altri. Dal punto di vista personale, inoltre, il progetto ha stimolato il mio bisogno di crescita costante e il mio desiderio di sviluppare nuovi progetti con i giovani, infatti è stato estremamente interessante condividere le riflessioni con persone provenienti da diversi background culturali, economici, religiosi. Il corso ha rappresentato un’ottima opportunità per entrare in contatto con persone di diversi paesi d’Europa e provenienti da diverse realtà, un tipo di esperienza che aiuta molto a non dare tutto per scontato.

Barbara Usberti